COSA FARE QUANDO UN BIMBO NON ARRIVA?

by / martedì, 29 maggio 2018 / Pubblicato in generale

STERILITA' 5

LA STERILITÀ MASCHILE E FEMMINILE – Analizzare le motivazioni ed individuare le possibili soluzioni

Quali sono le cause di sterilità?

Una coppia che dopo 12/18 mesi di rapporti regolari e non protetti non riesce a concepire è considerata sterile.

Se una coppia ha già avuto figli, ma non riesce ad averne altri, si dice affetta da sterilità secondaria. Complessivamente la sterilità riguarda circa il 15% delle coppie. La sub-fecondità
sta ad indicare un indice di fecondità 3 o 4 volte più basso della norma: questo significa che alcune coppie dovranno attendere un tempo maggiore per concepire.

Un fattore incisivo di sub-fecondità è l’età della donna poiché al crescere di questa diminuisce la capacità riproduttiva.
Le cause della sterilità sono numerose e di diversa natura:
– sterilità maschile: 29,3%
– sterilità femminile: 37,1%
– sterilità maschile e femminile: 17,6%
– sterilità idiopatica: 15,1%
– fattore genetico: 0,9%
Per alcune di esse, le più diffuse, si può intervenire con diagnosi tempestive, cure farmacologiche e terapie adeguate, ma anche e, soprattutto, con la prevenzione e l’informazione. Quando la sterilità è una condizione permanente, non resta che rivolgersi alle tecniche di procreazione medicalmente assistita.

6

La sterilità femminile

La letteratura medica sottolinea sempre di più il ruolo di fattori psico-sociali di sterilità dovuti a fenomeni complessi: lo stile di vita, l’uso di droghe, l’abuso di alcool, il fumo, le condizioni lavorative, l’inquinamento, la ricerca del primo figlio in età tardiva. L’ età della donna gioca un ruolo prioritario. Le donne italiane fanno figli tardi, si sposano in media a 28 anni, partoriscono il primo figlio a 30, e hanno meno figli delle altre europee. Il periodo più fertile per una donna è tra i 20 e i 25 anni, resta alto fino ai 35, subisce un considerevole calo dai 35 ai 40, è bassissimo
oltre i 40. Con l’età, infatti, invecchiano i gameti femminili e aumenta il rischio di malattie connesse alla sterilità. Si tratta spesso di malattie comuni che possono capitare negli anni, tra cui le malattie infiammatorie pelviche, le patologie tubariche, lo sviluppo di fibromi uterini, l’endometriosi. L’età dell’utero, invece, è molto meno importante e questo spiega i successi della procreazione medicalmente assistita nelle donne che si sottopongo ad ovodonazione. Le tecniche di fecondazione eterologa come quest’ultima, sono finalmente disponibili anche in Italia sia per cause di sterilità maschile che femminile aumentando così enormemente le possibilità di successo della fecondazione assistita.

2

La sterilità maschile

Anche la fertilità maschile ha subito per varie cause una significativa riduzione negli ultimi decenni.
Per questo motivo circa il 30% dei casi di sterilità ha una causa maschile. I fattori da valutare sono molti ed eterogenei.
Sembrano influire, le condizioni ambientali e lo stile di vita, l’esposizione agli inquinanti prodotti dal traffico urbano ed il fumo di sigaretta.
Alcune condizioni lavorative che espongono a radiazioni, a sostanze tossiche o a microtraumi, aumentano il rischio di sterilità maschile.

Cause che hanno una rilevanza strettamente medica, sono invece tutte le patologie in grado di alterare la struttura e la funzione del testicolo o del pene.

Un fattore noto, sebbene non sempre determinante di sterilità maschile, è il varicocele (ingrossamento della vena del testicolo). Anche fattori genetici possono
portare ad un ridotto numero di spermatozoi. L’età dell’uomo è meno significativa rispetto a quella femminile, tuttavia, uomini in età avanzata hanno un
eiaculato peggiore sia in termini qualitativi che quantitativi.
Un ovocita fecondato da uno spermatozoo non normale, va incontro spesso ad un aborto spontaneo.

Volete realizzare il vostro sogno?

Nei casi di difficoltà di concepimento l’attento consulto da uno specialista della coppia, che possa indagare sulle cause di entrambi i partner ed intervenire con le opportune misure terapeutiche
può aiutarti a raggiungere il sogno di diventare genitore.
Prenota da noi un consulto con il Prof. Giuseppe Nicodemo
Professore a contratto di Ostetricia e Ginecologia
Facoltà di Medicina e Chirurgia
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Medico-Chirurgo – Biologo – Andrologo
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
Fisiopatologia della Riproduzione Umana

4

Per prenotare la tua “Consulenza di coppia” clicca QUI:

 

TOP